Membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Giancarlo Quarta Onlus

Mauro Ferrari è nato a Padova nel 1959.
Si è laureato in Matematica all’Università di Padova e ha conseguito Master e Ph. D. in Ingegneria Meccanica all’Università della California – Berkeley.
Ha studiato Medicina presso Ohio State University. E’ stato Professore ordinario di Ingegneria Meccanica, Medicina Interna e Direttore del Dipartimento di Ingegneria Biomedica alla Ohio State University.
È stato anche Special Advisor presso il National Cancer Institute a Bethesda dove ha diretto la formulazione e il lancio del programma federale USA in nanotecnologia applicata al cancro.
In Texas è stato Professore ordinario di Medicina Interna, Direttore del Dipartimento di Nanomedicina, Professore ordinario di Terapie Sperimentali e di Ingegneria Meccanica (Università di Houston) e Professore aggiunto di Ingegneria Biomedica (University of Austin)
Ora è:
Ernest Cockrell Jr. Presidential Distinguished Chair
Presidente e CEO al Houston Methodist Research Institute
Direttore dell’ Institute for Academic Medicine at Houston Methodist Hospital
Executive Vice Presidente del Houston Methodist Hospital System
Senior Associate Dean e Professore di Medicina al Weill Cornell Medical College di New York
Nel settore delle nanotecnologie ha prodotto oltre 350 pubblicazioni su riviste scientifiche, numerosi libri e ha ottenuto oltre 60 brevetti riconosciuti negli USA.
È membro dell’American Association for the Advancement of Science (AAAS), dell’American Institute for Medical and Biological Engineering (AIMBE), della European Academy of Sciences, ecc.

Il prof. Mauro Ferrari ha sempre manifestato particolare vicinanza alla missione della Fondazione Giancarlo Quarta e offerto concreti contributi per la definizione di Progetti di Ricerca nell’ambito delle neuroscienze.

Ha partecipato come relatore nel 2014 al Convegno della Fondazione “Anche le Parole Curano – Relazione di Cura e Complessità” e nel 2016 è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione.

Condividi

facebook twitter email stampa